La famiglia Scienza

Guado al Melo è un’azienda famigliare, non solo nella proprietà, ma anche nel lavoro. Vigna e cantina sono gestite personalmente da Michele e da sua moglie Annalisa, sostenuti dalla famiglia, da generazioni inserita nel mondo del vino.


Si può dire che la famiglia Scienza, nel suo piccolo, rappresenti lo stesso percorso storico del vino italiano. I bisnonni di Michele, Valentino e Margherita, erano vignaioli in Trentino, ad Avio (Val Lagarina), fattori in una proprietà nobiliare. Loro figlio Ezio, dopo un’iniziale fuga dalla dura vita di campagna dell’epoca, ci ritornò, riuscendo ad acquistare la vigna dove avevano lavorato per una vita i suoi genitori. Con la moglie Giuseppina, fra gli anni ’50-’60, produceva uva per la cantina sociale e vino da vendere sfuso. Nel 1978, sotto la spinta del figlio Attilio e di sua moglie Caterina, iniziarono a imbottigliare e la piccola azienda, chiamata Vallarom, divenne nel tempo un riferimento di qualità in Trentino.
Nel 1998 purtroppo Ezio e Giuseppina morirono a breve distanza l’uno dall’altra. L’azienda Vallarom era troppo piccola per permettere ad entrambi i nipoti interessati di proseguire l’attività. Così è rimasta al cugino, offrendo però l’opportunità a Michele di realizzare un nuovo progetto di lavoro e di vita in Toscana.
Michele Scienza: cura personalmente a Guado al Melo la vigna e la cantina. Ha vissuto il mondo del vino fin dall’infanzia, appassionandosi agli aspetti produttivi. Il suo sogno era di essere vignaiolo, come i suoi nonni. Durante e dopo gli studi tecnici e scientifici (diploma all’Istituto Enologico di San Michele all’Adige, laura in Biologia all’Università di Milano), si è costruito una certa esperienza e sensibilità enologica lavorando sia nell’azienda di famiglia che in altre, che presso enologi liberi professionisti. Ha fatto la sua prima vendemmia, da responsabile, a vent’anni, nel 1990 e da allora non ha mai smesso.
Annalisa Motta: ha conosciuto Michele all’Università a Milano, dove entrambi studiavano biologia. Dopo il dottorato di ricerca in Biologia Vegetale, ha conseguito un master in Analisi Sensoriale e lavorato in diversi laboratori enologici. Collabora con Michele nella gestione di Guado al Melo. Si è anche innamorata di tutti gli aspetti culturali e storici del vino, oltre che appassionata grafica autodidatta, diventando la curatrice del percorso museale di Guado al Melo.
Nel 2001 è nato Giovanni e nel 2007 Federico.


Il prof. Attilio Scienza: padre di Michele e figlio di vignaioli trentini, è uno stimato docente universitario di viticoltura (a Milano) e noto esperto internazionale del settore. Ha seguito progetti di ricerca nel campo della fisiologia, tecniche agricole e genetica della vite. È autore di numerose pubblicazioni su riviste nazionali ed internazionali, oltre che di libri, per i quali ha ricevuto numerosi riconoscimenti. È mentore di Guado al Melo, nonché l’anima culturale.