L'AIRONE


Toscana IGT Vermentino

2020

Nelle stagioni più fresche vediamo di frequente piccoli aironi guardabuoi bianchi (Bubulcus ibis L.), che si muovono con grazia nelle nostre vigne alla ricerca di cibo. Questo è di un giallo luminoso, per ricordare il colore del vino.
L’AIRONE nasce dal Vermentino, storica varietà della costa toscana e di tutte quelle tirreniche. È molto adatta al nostro clima marino, mediterraneo ma non troppo caldo.
Il Vermentino è documentato nelle nostre vigne almeno dall’Ottocento.
È un vino fedele alla tradizione locale, che interpretiamo in modo da esaltare l’eleganza e la complessità del nostro territorio.
VARIETA’: Vermentino
VIGNA:nasce nelle nostre vigne, lungo il corso del torrente Fossa di Bolgheri. Le coltiviamo con sapienza e cura, con sistemi di viticoltura integrata e sostenibile.
Clima: mediterraneo, mitigato dai venti tirrenici, con una buona escursione termica estiva fra il giorno e la notte.
Suolo: alluvionale, molto profondo, sabbioso ed argillo-sabbioso, con presenza variabile di ciottoli.
PRODUZIONE: Selezioniamo le uve delle diverse particelle omogenee di vigna, ciascuna raccolta e lavorata separatamente. La vinificazione è artigianale, fatta con la massima cura e col fine di esaltare le caratteristiche territoriali delle uve.
Le uve selezionate sono diraspate e pressate delicatamente, entro pochi minuti dalla raccolta. Il mosto è poi pulito per precipitazione naturale, lasciandolo al fresco per una notte. Al termine della fermentazione il vino è rimasto per circa 3 mesi sulla feccia fine (sui lieviti), con frequenti rimescolamenti. Finito questo periodo, lo abbiamo illimpidito dalla feccia con precipitazione naturale a freddo ed una leggera filtrazione. È rimasto poi in bottiglia per almeno 3 mesi, nelle migliori condizioni di conservazione.

ANNATA 2020: l’annata è stata molto buona da un punto di vista vitivinicolo, con temperature ideali e non troppo calda. L’inverno è stato sufficientemente piovoso mentre la primavera, poco umida, ha limitato i rischi fitosanitari per le uve. L’estate è iniziata in modo molto piacevole, con temperature non troppo calde ed un’ottima ventilazione. Solo a fine luglio e in agosto si sono alternati alcuni periodi con temperature sopra la media, ma sempre senza umidità. A fine agosto sono arrivate le solite piogge sparse che hanno rinfrescato la calura e dato sollievo alle vigne. Abbiamo iniziato la raccolta all’insegna di un tempo perfetto, il 15 settembre, col Vermentino dell’Airone. È nato un vino dal colore chiaro e luminoso, piacevole e armonico, sapido, con le note tipiche di pompelmo del vitigno, lievi accenni di frutta esotica e fiori bianchi.