JASSARTE


Toscana IGT Rosso

2018

NULLAM, VARE, SACRA VITE PRIUS SEVERIS ARBOREM...
Non piantare, Varo, nessun albero prima della sacra vite…

ORAZIO, CARMINA 1, 18,1, I SEC. a.C.

VIGNA: Campo Giardino 1,1068 ha
Jassarte è una Terra di Confine, fra passato e presente,
memoria di come per millenni è nato il vino,
quando si cercava la sua anima solo nello spirito del luogo,
in una vigna dall’identità complessa, unica ed irripetibile.

Jassarte è una Terra di Confine*, fra l’Oriente e l’Occidente,
luogo ideale di quello scambio infinito di saperi, vitigni, attrezzi e sogni
che è da sempre la storia della vite e del vino.

*Per lo storico Erodoto, il confine fra l’Oriente e l’Occidente è segnato da due fiumi, l’Indo a sud e il Jassarte a nord.

Jassarte è un vino artigianale che nasce da un uvaggio di campo molto complesso, la nostra interpretazione moderna della produzione di epoca pre-fillosserica. Allora ogni vigna sapeva raccontare una storia unica, grazie alle particolari sinergie nate dall’accostamento di uve diverse in campo ed in cantina. Tutto questo si è perso nel tempo, in una produzione vinicola ormai omologata a pochi elementi. Come allora, la vigna Campo Giardino esprime una sinfonia potente, una voce unica di straordinaria complessità.


VIGNA: uvaggio di campo della singola vigna Campo Giardino 1,1068 ha, con 30 varietà a bacca nera, antiche locali e di altre zone mediterranee. La vigna si trova fra le boscose colline di Bolgheri, sulle prime pendici della collina di Segalari, in una piccola valle con direzione est-ovest, percorsa dal torrente Fossa di Bolgheri. La coltiviamo con sapienza e cura, con sistemi di viticoltura integrata e sostenibile.
Clima: mediterraneo-mite, secco e ventoso. Fra le colline c’è il clima più fresco del territorio, con una notevole escursione termica fra il giorno e la notte.
Suolo: di origine alluvionale, molto profondo, sabbioso-argilloso, con alcuni affioramenti argil-losi, ricco di ciottoli.
PRODUZIONE:La vigna è raccolta in più passaggi, per epoca di maturazione. Ogni partita di uve è co-fermentata e genera una sinergia unica. Il vino è poi ricostituito rispettando l’identità della vigna. La vinificazione è artigianale, fatta con la massima cura e col fine di esaltare le caratteristiche territoriali delle uve selezionate. È invecchiato per circa 2 anni in legno non nuovo sulla feccia fine, con rimescolamenti settimanali. È illimpidito con una serie di travasi (non filtrato). È affinato in bottiglia per almeno 1 anno nelle migliori condizioni di conservazione.
Disponibile nei seguenti formati: 750 ml - (Magnum) 1,5 litri.