CRISEO


Bolgheri DOC Bianco


QUANTITA' LIMITATA
Criseo nasce dall’identità di una singola vigna con in complantazione diverse varietà, adatte a creare un vino complesso, di grande eleganza e capacità d’invecchiamento. Nasce dalla nostra passione per i grandi bianchi d'affinamento. Sul territorio non avevano una storia, così l’abbiamo costruita in tanti anni di prove e sperimentazioni, che hanno portato ad un vino dalla personalità unica.
Col tempo assume un bel colore dorato, da qui il nome Criseo, “fatto d’oro”. In etichetta, dei satiri danzano con in mano una coppa e uno strumento a sonagli. Rappresentano i tre doni che, secondo gli antichi, Bacco ha fatto all’umanità, per consolarci dagli affanni della vita: il vino, la danza e la musica.
NUNC EST BIBENDUM
NUNC PEDE LIBERO
PULSANDA TELLUS…
Ora bisogna bere, ora bisogna far risuonare la terra con libero piede (danzare di gioia)

Orazio, Ad sodales, Carmina I, 37

ANNATA: 2016
PRIMA ANNATA: 2002
VARIETA / VIGNETO: nasce dalla nostra vigna Campo Bianco (0,7 Ha) con in complantazione Vermentino, Fiano, Verdicchio, Manzoni bianco, Petit Manseng, secondo la tradizione più antica. È stata piantata nell’inverno ‘98-’99 sulle prime pendici della collina di Segalari, in una piccola valle con direzione est-ovest. Il clima è mediterraneo, mitigato dai venti tirrenici. L’area collinare ha le temperature più fresche della Denominazione, con la massima escursione termica estiva fra il giorno e la notte. Il suolo è alluvionale, profondo, sabbioso fine-argilloso, medio/ricco di ciottoli. Coltiviamo le vigne con l’esperienza e la competenza della nostra famiglia di vignaioli da generazioni. Impieghiamo metodi di viticoltura integrata e sostenibile, cioè scegliamo i migliori sistemi per una produzione ottimale e col più basso impatto sull’ambiente ed assenza di residui nei vini.
ANNATA 2016: annata molto regolare ed interessante. L’inverno è stato piuttosto secco e mite. La primavera, molto fresca e ricca di piogge fino alla fioritura, ha causato un piccolo ritardo nello sviluppo dei grappoli. È seguita un’estate molto calda e secca, mitigata da qualche pioggia nella seconda metà d’agosto. Il bel tempo si è protratto fino alla fine della raccolta, iniziata un poco più tardi del solito, il 12 di settembre. È nato un Criseo dal colore giallo dorato e luminoso. Al naso è pulito ed elegante, con aromi di pompelmo, erbe aromatiche, frutti esotici, note minerali e miele. In bocca è pieno, fresco, sapido e ben equilibrato, con finale molto lungo. Con l’invecchiamento predomineranno sempre più le note minerali.
PRODUZIONE: Il nostro è un lavoro artigianale, fatto con competenza, esperienza e la massima cura del dettaglio, col fine di esaltare le caratteristiche territoriali delle uve.
Criseo nasce dalla vigna come identità unica, per cui l’uva è raccolta insieme, in un momento ottimale di maturazione delle diverse varietà, che sono poi co-fermentate*. La raccolta è avvenuta il 12 di settembre, nelle ore più fresche del mattino. Le uve selezionate sono state diraspate e poi pressate delicatamente, entro pochi minuti dalla vendemmia. Il mosto è stato pulito per precipitazione naturale dei torbidi a freddo, lasciandolo al fresco per una notte. Al termine il vino è rimasto ad affinarsi sulla feccia fine (sui lieviti) per 12 mesi, sempre in vasca d’acciaio, con frequenti rimescolamenti. Poi lo abbiamo illimpidito dalla feccia con precipitazione naturale a freddo ed una leggerissima filtrazione. Ha completato poi l’affinamento in bottiglia per almeno 14 mesi, nelle migliori condizioni di conservazione. L’uso di solforosa è minimale.
*La co-fermentazione di diverse varietà è un’antica pratica tradizionale in grado di sviluppare profili sensoriali unici. Infatti i risultati sono diversi dalla vinificazione separata di ogni varietà e il successivo taglio, in quanto le trasformazioni avvengono in situazioni ambientali diverse e più complesse.
Disponibile nei seguenti formati: 750 ml - (Magnum) 1,5 litri.